visualizza l'elenco degli articoli
S7-400 CPU 41x -- Informazioni di prodotto -- Background and system information
Protezione completa con Industrial Security - Integrità del sistema
Quali sono le differenze tra i prodotti OPEN MODBUS / TCP Redundant V1 e OPEN MODBUS / TCP Redundant V2?
In cosa consiste la differenza tra "routing normale" e routing di record di dati?
Quali unità SIMATIC S7-300/S7-400 supportano il telegramma dell'ora NTP per la sincronizzazione del tempo di sistema e come si attiva questo tipo di sincronizzazione dell'ora?
Quale identificativo del produttore, ossia OUI (Organizationally Unique Identifier) utilizza SIEMENS AG per gli indirizzi MAC degli apparecchi collegabili in rete?
Cosa è necessario osservare quando si aggiungono componenti o si cambiano i loro parametri mediante CiR (Configuration in Run)?
Quali IO-Controller e IO-Devices supportano le funzioni IRT, l'avviamento priorizzato, MRP, PROFIenergy, Shared-Device, I-Device e il funzionamento sincronizzato?
Quali tipi di connessione/protocolli vengono di norma supportati dalle CPU S7-300/400 e dai CP?
Quali nodi PROFINET supportano la messa in servizio automatica (sostituzione di apparecchio senza supporto di scambio) nella progettazione topologica e la sostituzione di apparecchi senza progettazione topologica?
Comportamento della CPU dopo un RETE OFF senza batteria tampone
Indirizzamento della periferia con gli slave DP
Quali nodi PROFINET supportano la diagnostica PN avanzata e cosa si deve progettare?
Qual è la differenza tra nuovo avviamento (avviamento a caldo), avviamento a freddo e riavviamento con una CPU S7-400?
Quali unità SIMATIC S7 supportano la funzione "Scambio dati diretto" (traffico trasversale)?
Quali proprietà, vantaggi e particolarità offre la comunicazione di base S7?
Quali proprietà, vantaggi e particolarità offre la comunicazione di dati globali?
Quali articoli trattano dei dati consistenti in relazione alla periferia decentrata?
Quali relazioni ci sono tra subnet mask e indirizzi IP con riferimento al subnetting e al supernetting (classless inter domain routing CIDR)?
Quali moduli supportano la funzione di routing S7?
La CPU non va in RUN
Quale significato ha il "Fattore di correzione" nella scheda di registro "Diagnostica/orologio" nelle proprietà oggetto della CPU?
Che cos'è il funzionamento multicomputing e quali sono le differenze rispetto al funzionamento in telai segmentati?
Indicazioni diverse per l'impegno di memoria in offline/online
Come si può avere una panoramica sul concetto di memoria e sulle dimensioni di memoria dell'S7-400?
S7-300 CPU 31x -- Informazioni di prodotto -- Descrizione di sistema
Protezione completa con Industrial Security - Integrità del sistema
Quali sono le differenze tra i prodotti OPEN MODBUS / TCP Redundant V1 e OPEN MODBUS / TCP Redundant V2?
In cosa consiste la differenza tra "routing normale" e routing di record di dati?
Quali unità SIMATIC S7-300/S7-400 supportano il telegramma dell'ora NTP per la sincronizzazione del tempo di sistema e come si attiva questo tipo di sincronizzazione dell'ora?
Quale identificativo del produttore, ossia OUI (Organizationally Unique Identifier) utilizza SIEMENS AG per gli indirizzi MAC degli apparecchi collegabili in rete?
A cosa occorre fare attenzione nell'impiego del metodo di numerazione delle segnalazioni?
Quali IO-Controller e IO-Devices supportano le funzioni IRT, l'avviamento priorizzato, MRP, PROFIenergy, Shared-Device, I-Device e il funzionamento sincronizzato?
Quali tipi di connessione/protocolli vengono di norma supportati dalle CPU S7-300/400 e dai CP?
Quali nodi PROFINET supportano la messa in servizio automatica (sostituzione di apparecchio senza supporto di scambio) nella progettazione topologica e la sostituzione di apparecchi senza progettazione topologica?
Quali nodi PROFINET supportano la diagnostica PN avanzata e cosa si deve progettare?
Perché con S7-300 c'è solo l'avviamento a caldo?
Quali unità SIMATIC S7 supportano la funzione "Scambio dati diretto" (traffico trasversale)?
Quali articoli trattano dei dati consistenti in relazione alla periferia decentrata?
Quali proprietà, vantaggi e particolarità offre la comunicazione di base S7?
Quali proprietà, vantaggi e particolarità offre la comunicazione di dati globali?
Quali relazioni ci sono tra subnet mask e indirizzi IP con riferimento al subnetting e al supernetting (classless inter domain routing CIDR)?
Quali moduli supportano la funzione di routing S7?
Come si può avere una panoramica sul concetto di memoria delle CPU S7-300 e degli apparecchi C7?
Comportamento a rimanenza delle CPU S7-300 31x e dei PLC visualizzati C7-6xx con MMC
Stato del contatore delle ore di esercizio dopo la cancellazione totale
Perché il comportamento a rimanenza delle CPU S7-300 ed apparecchi C7 senza MMC (Micro memory card) influenza i contenuti delle variabili?
Indirizzamento dei dati locali con S7-300 / S7 400
S7 300 - il contatore delle ore di esercizio non fornisce alcun valore
Industrial Ethernet S7-300/400 CPs -- Informazioni di prodotto -- Descrizione di sistema (protocolli)
Come vengono assegnate le risorse di comunicazione nella S7-300?
Come si possono caricare i dati 3D, CAx e ePLAN per i prodotti SIMATIC?
Quali sono le differenze tra i prodotti OPEN MODBUS / TCP Redundant V1 e OPEN MODBUS / TCP Redundant V2?
A cosa occorre fare attenzione quando si attiva la funzione "SNMP" nella progettazione dei moduli di sicurezza?
Quali moduli di sicurezza supportano la funzione DNS?
Che cosa si deve osservare, quando si attivano e si utilizzano le funzioni di sicurezza del CP343-1 Advanced e CP443-1 Advanced?
A cosa occorre fare attenzione nel passaggio da un'unità al modello successivo CP443-1 o CP443-1 Advanced?
Come si può verificare l'autenticità dei moduli Siemens CP343-1 e CP443-1?
Quali IO-Controller e IO-Devices supportano le funzioni IRT, l'avviamento priorizzato, MRP, PROFIenergy, Shared-Device, I-Device e il funzionamento sincronizzato?
Quali unità SIMATIC S7-300/S7-400 supportano il telegramma dell'ora NTP per la sincronizzazione del tempo di sistema e come si attiva questo tipo di sincronizzazione dell'ora?
Quali moduli si possono impiegare nell'implementazione di una ridondanza software?
Quali tipi di connessione/protocolli vengono di norma supportati dalle CPU S7-300/400 e dai CP?
Quali nodi PROFINET supportano la messa in servizio automatica (sostituzione di apparecchio senza supporto di scambio) nella progettazione topologica e la sostituzione di apparecchi senza progettazione topologica?
Quali nodi PROFINET supportano la diagnostica PN avanzata e cosa si deve progettare?
Impiego di C-Plug con componenti di rete e CP SIMATIC
Quali caratteristiche hanno il servizi o i protocolli di comunicazione che possono essere utilizzati nella rete Industrial Ethernet?
Comportamento dei processori di comunicazione nel trasferimento dati tramite connessioni TCP senza RFC 1006
A cosa occorre fare attenzione con la funzione ICMP-Redirect (internet control message protocol) con riferimento all’indirizzo IP del router utilizzato con i CP Industrial Ethernet?
Una cosa occorre fare attenzione con la funzione Autonegotiation per la negoziazione del tipo di funzionamento LAN con i CP Industrial Ethernet?
Quali relazioni ci sono tra subnet mask e indirizzi IP con riferimento al subnetting e al supernetting (classless inter domain routing CIDR)?
Quali moduli supportano la funzione di routing S7?
Perché con la comunicazione TCP/IP aperta tramite Industrial Ethernet con i blocchi T tra CP IE e CPU viene inviato un numero di telegrammi diverso se viene trasferita la lunghezza massima di 1452 byte dei dati utili?
Quali proprietà, vantaggi e particolarità offre il protocollo ISO?
Quali proprietà, vantaggi e particolarità offre il protocollo UDP?
Quali proprietà, vantaggi e particolarità offre il protocollo ISO-on-TCP?
Quali proprietà, vantaggi e particolarità offre il protocollo S7?
Quali proprietà, vantaggi e particolarità offre il protocollo TCP?
Quali requisiti devono essere soddisfatti per disattivare la PROFINET CBA-Interface nel CP443-1EX40?
"Time Wait" nell'abbattimento di connessione TCP
Quali lunghezze di blocchi di dati diverse ci sono con i diversi protocolli della comunicazione Send/Receive?
Che cosa è lo RFC1006 e a cosa serve questo servizio?
Significato e funzionamento del "Keep Alive" con le connessioni TCP
S7-1200 CPU 12xx -- Configurazione e parametrizzazione hardware -- Inizializzazione e parametrizzazione di unità
Quali impostazioni è necessario effettuare in TIA Portal per leggere messaggi e informazioni di stato tramite il web server della CPU e visualizzarli nel browser web?
Quale significato hanno le costanti di sistema in STEP 7 (TIA Portal) nella S7-1200/1500?
Perché è necessario non rimuovere la scheda di memoria mentre la CPU S7-300/S7-400/S7-1200 CPU è in modalità RUN?
Come è possibile accedere in STEP 7 (TIA Portal) ai tipi di dati non strutturati bit per bit, byte per byte o parola per parola o simbolicamente?
Come funziona l'avviamento di un S7-1200?
Quali relazioni ci sono tra subnet mask e indirizzi IP con riferimento al subnetting e al supernetting (classless inter domain routing CIDR)?
Come si può modificare l'indirizzo IP di un S7-1200 senza utilizzare STEP 7 Basic?
ET 200S (unità standard) -- Informazioni di prodotto -- Descrizione di sistema
Quali unità SIMATIC S7-300/S7-400 supportano il telegramma dell'ora NTP per la sincronizzazione del tempo di sistema e come si attiva questo tipo di sincronizzazione dell'ora?
Quali componenti hardware e software sono necessari per realizzare la comunicazione fra stazioni SIMATIC S7 e apparecchi di terzi mediante il protocollo RTU MODBUS?
Quali Memory Card si utilizzano per i moduli d'interfaccia dell' ET 200 con funzionalità CPU?
Quale identificativo del produttore, ossia OUI (Organizationally Unique Identifier) utilizza SIEMENS AG per gli indirizzi MAC degli apparecchi collegabili in rete?
Quali relazioni ci sono tra subnet mask e indirizzi IP con riferimento al subnetting e al supernetting (classless inter domain routing CIDR)?
Quali IO-Controller e IO-Devices supportano le funzioni IRT, l'avviamento priorizzato, MRP, PROFIenergy, Shared-Device, I-Device e il funzionamento sincronizzato?
Quali nodi PROFINET supportano la messa in servizio automatica (sostituzione di apparecchio senza supporto di scambio) nella progettazione topologica e la sostituzione di apparecchi senza progettazione topologica?
Quali nodi PROFINET supportano la diagnostica PN avanzata e cosa si deve progettare?
Salvataggio dei dati IM 151/CPU su una MicroMemoryCard
Qual è il significato dei termini "sinking" o "commutante verso P" e "sourcing" o "commutante verso M" nei moduli digitali di SIMATIC?
ET 200pro -- Informazioni di prodotto -- Descrizione di sistema
Quale identificativo del produttore, ossia OUI (Organizationally Unique Identifier) utilizza SIEMENS AG per gli indirizzi MAC degli apparecchi collegabili in rete?
Quali relazioni ci sono tra subnet mask e indirizzi IP con riferimento al subnetting e al supernetting (classless inter domain routing CIDR)?
Quali connettori e cavi è possibile ordinare per i sistemi di periferia decentrata ET 200eco, ET 200eco PN ed ET 200pro?
Quali IO-Controller e IO-Devices supportano le funzioni IRT, l'avviamento priorizzato, MRP, PROFIenergy, Shared-Device, I-Device e il funzionamento sincronizzato?
Quali nodi PROFINET supportano la messa in servizio automatica (sostituzione di apparecchio senza supporto di scambio) nella progettazione topologica e la sostituzione di apparecchi senza progettazione topologica?
Quali nodi PROFINET supportano la diagnostica PN avanzata e cosa si deve progettare?
Industrial Ethernet PC CPs -- Informazioni di prodotto -- Descrizione di sistema
Come si possono caricare i dati 3D, CAx e ePLAN per i prodotti SIMATIC?
Perché il CP 1616 / CP 1604 come PROFINET IO-Controller e/o PROFINET IO-Device non va nello scambio dati, una volta caricata con successo la configurazione?
Quali relazioni ci sono tra subnet mask e indirizzi IP con riferimento al subnetting e al supernetting (classless inter domain routing CIDR)?
Nel Security Configuration Tool (SCT) come è possibile visualizzare lo stato Security del CP1628 mediante la vista online?
Quali requisiti sono richiesti per passare da CP1613 A2 a CP1623?
Quali IO-Controller e IO-Devices supportano le funzioni IRT, l'avviamento priorizzato, MRP, PROFIenergy, Shared-Device, I-Device e il funzionamento sincronizzato?
Quali moduli supportano la funzione di routing S7?
Quale possibilità ci sono per collegare una PC-Station a Industrial Ethernet opp. PROFIBUS tramite il server OPC SIMATIC NET?
Qual è la differenza tra i processori di comunicazione SoftNet e HardNet?
Quali relazioni ci sono tra subnet mask e indirizzi IP con riferimento al subnetting e al supernetting (classless inter domain routing CIDR)?
Numero di ordinazione:

Avvertenze di configurazione
Con CIDR viene a mancare l’associazione fissa di un indirizzo IP ad una classe di reti e l'eventuale suddivisione (subnetting) in ulteriori reti oppure la raccolta (supernetting) di più reti di una classe. Esiste solo una maschera di rete, che distribuisce gli indirizzi IP nella parte di rete e nella parte host.

La funzione CIDR (classless inter domain routing) contiene quindi subnetting e supernetting.

Nella lista seguente si trovano informazioni su quali CP Industrial Ethernet supportano le funzioni Subnetting e Supernetting:

  • 6GK7343-1EX21-0XE0 da FW V1.2
  • 6GK7343-1EX30-0XE0
  • 6GK7343-1GX21-0XE0 da FW V1.1
  • 6GK7343-1GX30-0XE0
  • 6GK7343-1CX10-0XE0
  • 6GK7343-1FX00-0XE0
  • 6FL4343-1CX10-0XE0
  • 6GK7 443-1EX20-0XE0
  • 6GK7443-1EX40-0XE0 da FW V2.4
  • 6GK7443-1EX41-0XE0
  • 6GK7443-1GX20-0XE0

Le seguenti CPU con interfaccia PROFINET integrata supportano le funzioni Subnetting e Supernetting:

  • IM151-8(F) PN/DP CPU
  • IM154-8(F) CPU
  • CPU 314C-2PN/DP
  • CPU 315(F)-2PN/DP da FW V2.3
  • CPU 317(F)-2PN/DP da FW V2.3
  • CPU 319(F)-3PN/DP
  • CPU 412-2 PN
  • CPU 414(F)-3PN/DP
  • CPU 416(F)-3PN/DP
  • S7-1200 CPU da FW V1.0

Le seguenti unità PC Industrial Ethernet supportano le funzioni Subnetting e Supernetting:

  • CP1616 da V2.0
  • CP1604 da V2.0

Per le restanti unità PC Industrial Ethernet come IE Generale, CP1613 (A2), CP1623, CP1612 e CP1512 è possibile solo la progettazione della funzione "Subnetting". Per queste unità non è possibile la progettazione della funzione "Supernetting" in STEP 7 / NCM PC. Questo viene impedito da STEP 7 / NCM PC con una segnalazione di errore (vedi la Figura 05).

Con queste unità che supportano il protocollo TCP/IP è possibile impostare nella Configurazione hardware di STEP7 sia l'indirizzo IP sia anche la corrispondente subnet mask. L'indirizzo IP e la subnet mask vengono quindi registrati nella finestra delle proprietà dell'interfaccia Ethernet del CP o della CPU. Dopo l'inserimento del CP Industrial Ethernet oppure della CPU con interfaccia PN integrata nella Configurazione hardware, all'utente vengono proposte nella finestra delle proprietà dell'interfaccia Ethernet del CP le seguenti impostazioni di default (vedi la Figura 01).

  • Indirizzo IP: 192.168.0.1
  • Subnet mask: 255.255.255.0


Figura 01

Per modificare le impostazioni di default di indirizzo IP e subnet mask, servono informazioni sulla relazione tra classe degli indirizzi IP e subnet mask. Nel seguito viene chiarita la relazione tra classi di indirizzi IP e subnet mask.

Relazione tra classe dell'indirizzo IP e subnet mask
Di principio si distinguono cinque classi di indirizzi IP. Sono le Classi A ... E. Ogni classe è dotata di una propria subnet mask. La relazione è rappresentata nella tabella seguente.
 
Classe Bit di classe Area indirizzi di rete IP Subnet mask Componente di rete Componente di computer
A 0xxxxxxx 0.x.x.x - 127.x.x.x 255.0.0.0 1 byte 3 byte
B 10xxxxxx 128.0.x.x - 191.255.x.x 255.255.0.0 2 byte 2 byte
C 110xxxxx 192.0.0.x - 223.255.255.x 255.255.255.0 3 byte 1 byte
D & E 111xxxxx 224.0.0.0-255.255.255.255 ---

Indirizzi multicasting

La rete di classe A
Gli indirizzi IP della classe A cominciano con la sequenza di bit 0-..., cioè l'area indirizzi IP è compresa tra 0.x.x.x e 127.x.x.x.
La subnet mask contrassegna l'area che contiene l'informazione di indirizzo per il contrassegno della sottorete. Nelle reti della classe A, il primo byte, cioè i primi 8 bit, dell'indirizzo IP corrisponde all'indirizzo della sottorete. Di conseguenza le reti di classe A vengono definite tramite la seguente subnet mask: 255.0.0.0 = 1111 1111 0000 0000 0000 0000 0000 0000. Gli ultimi 3 byte (24 bit) dell'indirizzo IP identificano un nodo in questa sottorete.

Il numero totale di reti di classe A può essere calcolato nel modo seguente:

  • 28-1-2 = 27-2 = 126 reti (perché l'indirizzo IP comincia sempre con la sequenza di bit 0-..., 0.0.0.0 e 127.0.0.0 non sono consentiti)

Il numero di computer in una rete di classe A può essere calcolato nel modo seguente:

  • 224-2 = 16 777 214 computer (x.0.0.0 -> Indirizzo di rete e x.255.255.255 -> Indirizzo di broadcast non sono consentiti)


Figura 02

La rete di classe B
Gli indirizzi IP della classe B cominciano con la sequenza di bit 1-0... e l'area indirizzi è compresa tra 128.0.x.x e 191.255.x.x. Nelle reti di classe B i primi 2 byte, cioè i primi 16 bit corrispondono all'indirizzo IP della sottorete. Di conseguenza le reti di classe B vengono definite tramite la seguente subnet mask: 255.255.0.0 = 1111 1111 1111 1111 0000 0000 0000 0000. Gli ultimi due byte (16 bit) identificano un nodo in questa sottorete.

Il numero totale di reti di classe B può essere calcolato nel modo seguente:

  • 216-2 = 214 = 16384 reti (poiché l’indirizzo IP comincia sempre con la sequenza di bit 1-0...)

Il numero di computer in una rete di classe B può essere calcolato nel modo seguente:

  • 216-2 = 65534 computer (x.x.0.0 -> Indirizzo di rete e x.x.255.255 -> Indirizzo di broadcast non sono consentiti)


Figura 03

La rete di classe C
Gli indirizzi IP della classe C cominciano con la sequenza di bit 1-1-0... e l'area indirizzi è compresa tra 192.0.0.x e 223.255.255.x. Nelle reti di classe C i primi tre byte, cioè i primi 24 bit corrispondono all'indirizzo IP della sottorete. Di conseguenza le reti di classe C vengono definite tramite la seguente subnet mask: 255.255.255.0 = 1111 1111 1111 1111 1111 1111 0000 0000. L'ultimo byte (8 bit) identifica un nodo in questa sottorete.

Il numero totale di reti di classe C può essere calcolato nel modo seguente:

  • 224-3 = 221 = 2 097 152 reti (poiché l’indirizzo IP comincia sempre con la sequenza di bit 1-1-0... )

Il numero di computer in una rete di classe C può essere calcolato nel modo seguente:

  • 28-2 = 254 computer (x.x.x.0 -> Indirizzo di rete e x.x.x.255 -> Indirizzo di broadcast non sono consentiti)


Figura 04

La sottorete di classe D
La sottorete di classe D comprende indirizzi speciali che vengono utilizzati per l'indirizzamento multicast.

Questa suddivisione di indirizzi IP nel componente di rete e nel componente computer porta alle seguenti conclusioni:

  • una rete di classe A è più grande di una rete di classe C, poiché per l'indirizzamento del computer è disponibile un'area indirizzi molto più grande.

  • Ci sono molto meno reti di classe A rispetto a reti classe C, poiché l'area di indirizzamento delle sottoreti è molto più piccola.

Indirizzi riservati

  • L'indirizzo di rete di classe A 127.x.x.x è riservato per la funzione Loopback di tutti i computer, ovvero:
    tutti gli indirizzi IP che nel primo byte hanno il valore 127, possono essere utilizzati solo per test interni dei computer.

  • I valori 255 sono riservati come indirizzi broadcast. Qui ad esempio l'indirizzo 140.80.255.255 rappresenta l'indirizzo broadcast in tutti i computer nella rete di classe B 140.80.0.0.

  • Le seguenti aree sono riservate per reti private. Tutti gli indirizzi IP in queste aree non sono sottoposti a routing in Internet.
    10.0.0.0 - 10.255.255.255
    172.16.0.0 - 172.31.255.255
    192.168.0.0 - 192.168.255.255

Finora è stata presentata la relazione tra classe dell'indirizzo IP e subnet mask. Inoltre con la cosiddetta operazione "Subnetting" è possibile eseguire un ampliamento della subnet mask.

Subnetting
Il subnetting può ad esempio essere impiegato in una rete di classe A. Esso consente la suddivisione dei computer di questa rete di classe A in unità logiche ulteriori (sottoreti). Come esempio viene presa in considerazione la rete di classe A 86.x.x.x. La subnet mask di questa rete di classe A è 255.0.0.0 (1111 1111 0000 0000 0000 0000 0000 0000). L'area di indirizzamento può essere ulteriormente suddivisa in sottoreti logiche, ampliando la subnet mask di 1 bit. La subnet mask è quindi 255.128.0.0 (1111 1111 1000 0000 0000 0000 0000 0000).

Per l'indirizzamento questo significa quanto segue.

  • Direttamente, cioè senza router, possono comunicare tra loro solo gli indirizzi da 86.0.0.1 a 86.127.255.254 poiché questi computer hanno lo stesso valore (in questo caso "0") nel primo bit dopo la subnet mask.

  • Direttamente, cioè senza router, possono comunicare tra loro solo gli indirizzi da 86.128.0.1 a 86.255.255.254 poiché questi computer hanno lo stesso valore (in questo caso "1") nel primo bit dopo la subnet mask.

  • L'area di indirizzamento dei computer in questa rete di classe A è stata suddivisa in due sottoreti.

Risultato
Con un ampliamento della subnet mask si può suddividere l'area di indirizzamento del computer in ulteriori unità logiche (sottoreti). Nell'esempio l'area di indirizzamento è stata suddivisa in due sottoreti. Con l'aggiunta di ulteriori bit, il numero delle sottoreti possibili può essere moltiplicato rapidamente. Una subnet mask può essere ampliata a piacimento.

Supernetting
Con Supernetting si intende la raccolta di più reti, talvolta con lo stesso componente di rete, in un unico routing. La tecnica alla base di questo è l'opposto del subnetting ed è principalmente un metodo per l'indirizzamento di un gran numero di host nell'ambito di una rete IP. Nel Supernetting viene ingrandita la componente host di una classe di rete. In questo modo viene ridotto il componente di rete di questa classe.
Come esempio viene presa in considerazione la rete di classe C 192.168.178.0. La subnet mask di questa rete di classe C è 255.255.255.0 (1111 1111 1111 1111 1111 1111 0000 0000). La componente host viene ore ampliata di 2 bit. La subnet mask diventa allora 255.255.252.0 (1111 1111 1111 1111 1111 1100 0000 0000).

  • L'indirizzo IP più basso da assegnare nella rete è
    192.168.176.1 (1111 1111.1111 1111. 1011 0000. 0000 0001)

  • L'indirizzo IP più alto da assegnare nella rete è
    192.168.179.254 (1111 1111.1111 1111. 1011 0011. 1111 1110)

  • Gli indirizzi 192.168.176.1 ... 192.168.179.254 possono comunicare direttamente tra loro, cioè senza router.

Requisito
L'utilizzo di "Supernetting" presuppone che i moduli nella rete supportino la funzione "classless inter domain routing" (CIDR).

Avvertenza
Se l'unità progettata in STEP7 non supporta la funzione Subnetting oppure Supernetting, l'impiego di queste funzioni viene impedito con una segnalazione di errore in STEP7 (vedi la Figura 05 "Segnalazione di errore STEP 7").

L'introduzione di subnet mask nella forma (255.5.0.0 = 1111 1111 0000 0101 0000 0000 0000 0000) viene impedita da STEP 7. Non sono stati utilizzati i 2 bit successivi per un indirizzamento di sottorete, bensì altri due qualsiasi. Poiché questo metodo è molto difficile da gestire ed inoltre provoca molti altri errori di impiego, ne viene fortemente sconsigliato l'utilizzo. La progettazione di una tale subnet mask nella finestra delle proprietà dell'interfaccia Ethernet del CP oppure della CPU viene impedita da STEP7 con l'emissione della seguente segnalazione di errore.


Figura 05


Figura 06

La subnet mask deve avere sempre un numero progressivo di "1" senza interruzione da parte di uno "0". Nella Guida in linea di STEP 7 si fa riferimento a questo nel seguente modo.


Figura 07

 Articolo con ID:2073614   Data:2013-07-24 
Questo articoloè stato utilenon è stato utile                                 
mySupport
My Documentation Manager 
Newsletter 
CAx-Download-Manager 
Support Request
Vai all'articolo
Stampa
Creazione PDF 
Invia l'articolo
QuickLinks
Strumento di compatibilità 
Argomenti
Aiuto
Aiuto on-line
Guided Tour