visualizza l'elenco degli articoli
WinCC -- Progettazione di allarmi e segnalazioni -- Parametrizzazione di Alarm Logging
Come si può calcolare il volume dati necessario nel server di archivio centrale?
Come è possibile generare una segnalazione in WinCC, se nel backup dell'archivio manca il percorso del backup, non raggiungibile opp. il supporto dati è pieno?
Come si può disinserire la segnalazione 1000915 "Terminal adapter disconnesso"?
Come si può evitare che al richiamo della funzione OpenPicture tramite LoopInAlarm tutto lo schermo venga coperto?
Come si può aumentare il timeout per l'avvio e la conclusione di Alarm Logging?
Che significato hanno le segnalazioni di errore: "Buffer di trasferimento troppo piccolo", "TagQueue overflow", "Segnalazioni vanno perdute"
Quali funzioni hanno i diversi tipi di variabile con le segnalazioni singole?
Come si può, nella lista degli allarmi, lasciare che determinate segnalazioni pulsino, fino a quando l'utente non le ha riconosciute?
Quale formato è il più adatto nella definizione delle variabili evento di AlarmLogging?
Che cosa si può fare se nella runtime non vengono visualizzati gli allarmi?
Come è possibile assegnare le funzioni dei pulsanti della barra degli strumenti di WinCCAlarmLogging OCX a pulsanti esterni?
Come possono cancellare segnalazioni singole in una segnalazione cumulativa?
Generare segnalazioni con alimentazione indiretta dei valori limite
A cosa occorre fare attenzione nella assegnazione dei nomi di tipi di segnalazione, classi di segnalazioni e segnalazioni cumulative?
Perché il pulsante della barra dei tool "Commento" dello Alarm Logging Controls in runtime non viene visualizzato?
Rappresentare valori di processo in Alarm Logging
Come si possono modificare i testi di stato delle classi di segnalazioni da +, -, * in testi proprietari?
Come si può verificare nella progettazione dell'Alarm Logging, se variabili di conferma, di stato e di segnalazione sono state utilizzate più volte opp. se le variabili di segnalazione non sono progettate correttamente?
Come è possibile durante la runtime, al comparire di una segnalazione, rilevare i testi di segnalazione opp. i valori accompagnatori di processo nella corrispondente azione specifica utente "GMsgFunction()"?
Come si possono visualizzare segnalazione nella runtime e come si può operare su di esse?
Come è configurata l'istruzione di formato per visualizzare i contenuti dei valori delle variabili WinCC durante la runtime nel blocchi di testo utente di una segnalazione?
Come si possono memorizzare segnalazioni nelle quali il testo di segnalazione è costituito da un testo fisso ed un testo variabile?
Qual’è lo stato delle variabili di stato/conferma in AlarmLogging?
Quali stati può assumere una segnalazione durante la runtime?
Come si può, con l'aiuto della sorveglianza limiti di Alarm logging, sorvegliare la memoria libera di un disco?
Perché dopo l'avvio della runtime di WinCC compare una segnalazione di Guida del processo con il testo ".....già occupato dalla segnalazione"?
Come si possono progettare classi di segnalazione definite dall'utente?
Come si può modificare il ciclo di rilevamento dello Alarm Logging?
Come si può utilizzare la variabile di stato per una segnalazione?
Di quale particolarità occorre tener presente con la funzionalità "Loop in Alarm"?
Come si possono esportare, modificare e nuovamente importare testi di segnalazione?
Come si possono memorizzare segnalazioni nelle quali il testo di segnalazione è costituito da un testo fisso ed un testo variabile?
Numero di ordinazione:

Istruzioni
Questo articolo descrive le possibilità della progettazione delle segnalazioni per creare segnalazioni durante la runtime che siano dotate di una parte di testo fissa ed una variabile. Questa descrizione vale per il metodo di segnalazione "Metodo di segnalazione a bit" e "Sorveglianza del valore limite". Per il metodo di segnalazione con sequenza temporale corretta, questa descrizione vale solo in linea di principio.

Esempio applicativo
Un tipico esempio applicativo per questo potrebbe essere il dover visualizzare con una segnalazione di allarme il superamento del valore limite di un valore di processo. Nella segnalazione oltre al testo di segnalazione "Alarm High" devono essere visualizzati il valore di processo attuale, il valore limite così come la corrispondente unità di misura. La parte di testo fissa "Alarm High" viene fissata al momento della progettazione della segnalazione e viene assegnata durante la progettazione della segnalazione nell'editor Alarm Logging. Le altre informazioni (valore di processo, valore limite e unità di misura) invece sono disponibili come variabili WinCC. Ad ogni variabile di WinCC viene correlato un blocco di valori di processo della segnalazione. Il WinCC Alarm Control offre la possibilità di visualizzare durante la runtime, nella riga delle segnalazioni, il contenuto di variabili WinCC con l'aiuto dei blocchi di valori di processo.
 

N.

Descrizione

1

Visualizzazione di valori di processo nello Alarm Control tramite blocchi di valori di processo
Il WinCC Alarm Control offre la possibilità di visualizzare in una segnalazione il contenuto di variabili WinCC con l’aiuto di blocchi di valori di processo separati. Per questo si può procedere nel modo seguente.

  • Creazione di variabili di processo e loro alimentazione con valori
    Per questo esempio nel Tag Manager sono state create le seguenti variabili di WinCC:
    • TI4711_ANALOG_fVal (numero in virgola mobile a 32 bit IEEE 754)
      Questa variabile contiene il valore attuale della grandezza di processo. Essa è di norma una variabile esterna, questo significa che essa viene alimentata con valori provenienti dal controllore.
    • TI4711_ANALOG_fHL (numero in virgola mobile 32-Bit IEEE 754)
      Questa variabile contiene il valore limite sul quale la grandezza di processo viene controllata. Essa è di norma una variabile esterna, perché la sorveglianza del valore limite nella maggioranza dei casi applicativi viene eseguito nel controllore. Il valore in questo caso viene trasferito solo per la visualizzazione.
    • TI4711_ANALOG_byMsgEvent (valore a 8 bit senza segno)
      Questa variabile contiene l'informazione se il superamento del valore limite è avvenuto oppure no. Il controllore potrebbe p. es. impostare determinati bit all'interno di questa variabile, se si è in presenza del superamento di un valore limite. Per questo esempio applicativo vale: Bit 0 questa variabile è impostata se si è in presenza del superamento di un valore limite, in caso contrario il Bit 0 è resettato.
    •  TI4711_ANALOG_szUnit (variabile di testo a 8 bit set di caratteri)
      Questa variabile interna contiene l’unità di misura del punto di misura. L'unità di misura può essere semplicemente assegnata nel Tag Manager come valore di start delle variabili. In questo esempio è stata impostata come valore di start la stringa di caratteri "°C".

( 3 KB )
Figura 01 
 

  • Definizione delle proprietà globali per i blocchi di valori di processo
    Nell'editor "Alarm Logging" sotto la voce "Blocchi di segnalazione > Blocchi di valori di processo" parametrizzare le proprietà dei blocchi di valori di processo utilizzati. Fare qui attenzione ad una "lunghezza" sufficiente dei blocchi di valori di processo. Si possono assegnare ai blocchi di valori di processo nomi significativi, per visualizzarli come etichetta di colonna nello Alarm Control durante la runtime.
    Per questo esempio vengono utilizzati i seguenti blocchi di valori di processo:
    • Valore di processo_1 (fVal):
      Il Valore di processo_1 serve per la visualizzazione della grandezza di processo attuale al momento del superamento del valore limite.
    • Valore di processo_2 (fHL):
      Il Valore di processo_2 serve per la visualizzazione del valore limite.
    • Valore di processo_3 (szUnit):
      Il Valore di processo_3 serve per la visualizzazione delle unità di misura della grandezza di processo.

( 34 KB )
Figura 02 
 

  • Associazione dei blocchi di valori di processo alle variabili WinCC
    Nell’editor "Alarm Logging" associare ai blocchi di valori di processo di una segnalazione le variabili WinCC da rappresentare.

( 32 KB )
Figura 03 
 

  • Parametrizzazione di WinCC Alarm Control
    • Aprire nel Graphics Designer la pagina che contiene lo Alarm Control per la visualizzazione delle segnalazioni.
    • Aprire il dialogo "Proprietà di WinCC Alarm Control" tramite un doppio clic sul Control.
    • Passare nel registro "Liste di segnalazione". Scorrere la lista " Blocchi di segnalazione esistenti" verso il basso ed inserire i blocchi di valori di processo da utilizzare nella colonna "Blocchi di segnalazione selezionati".

      ( 29 KB )
      Figura 04 
       
    • Confermare le impostazioni con il pulsante "OK".
    • Memorizzare le pagina.

La visualizzazione della segnalazione durante le runtime potrebbe avere il seguente aspetto:

( 12 KB )
Figura 05

Nel seguito vengono elencate alcune proprietà di questo metodo, che si dimostrano come svantaggi per la visualizzazione durante la runtime.

  • Con questo metodo non può essere impostato il formato dati per i valori in virgola mobile (p. es. numero delle posizioni dopo la virgola).
  • Le proprietà dei blocchi di valori di processo valgono per tutte le segnalazioni del progetto WinCC. Sono disponibili in totale 10 blocchi di valori di processo. Con questo metodo può aversi rapidamente il caso che il numero dei blocchi di valori di processo non sia sufficiente, poiché di norma tipi di blocco diversi (tipi di punti di misura) sono dotati anche di valori di processo diversi da rappresentare.
  • Può comparire il caso che segnalazioni diverse (p. es. segnalazioni dei tipi di blocco diversi) utilizzino anche per la visualizzazione blocchi di valori di processo diversi. Le colonne per i blocchi di valori di processo non rilevanti vengono ciononostante visualizzate, ma esse sono vuote.
  • In determinate circostanze l'utente per la visualizzazione deve far scorrere i blocchi di valori di processo, poiché la larghezza di visualizzazione del Control non è sufficiente.

 

2

Visualizzazione di valori di processo nello Alarm Control all'interno di un blocco di testo utente
Questo metodo utilizza i blocchi di valori di processo, per visualizzare in una segnalazione i contenuti di variabili WinCC. I blocchi di valori di processo non vengono però visualizzati in colonne separate all'interno dello Alarm Control, ma bensì direttamente integrati nei blocchi di testo utente.
In questo modo durante la visualizzazione vengono evitati gli svantaggi descritti precedentemente.

L'incorporazione dei blocchi di valori di processo all'interno dei blocchi di testo utente avviene tramite una istruzione di formato speciale all'interno del testo di segnalazione. La configurazione dell'istruzione di formato è simile all'istruzione di formato dell'istruzione "printf" del linguaggio di programmazione "C". Ad esempio l'istruzione "@1%f@" all'interno di un blocco di testo utente fa sì che nella runtime in questo punto all'interno del blocco di testo utente il valore venga visualizzato come numero in virgola mobile la variabile di WinCC collegata con il Blocco di valori di processo_1. Nella progettazione del testo di segnalazione, l'editor Alarm Logging rende disponibile il dialogo di selezione "Inserisci valore di processo", con il quale si può comporre in modo confortevole l'istruzione di formato ed inserirla nel blocco di testo utente.

( 15 KB )
Figura 06

Avvertenza

  • Fare attenzione che, con l'aiuto del dialogo "Inserisci valore di processo", si possono inserire in un blocco di testo utente solo nuove istruzioni di formato. Una modifica delle istruzioni di formato già esistenti non risulta possibile. Premendo il pulsante "OK" la stringa di formato viene sempre inserita ex-novo.
  • La posizione di inserimento della stringa di formato all'interno del blocco di testo è indipendente dalla posizione del cursore prima del richiamo del dialogo. La posizione per l'inserimento della stringa di formato viene assegnata tramite il campo di input "Position". La preimpostazione per la posizione è "0" (Inizio del blocco di testo). Per l'uso quotidiano è semplice mantenere questa preimpostazione (Position=0) nell'inserimento della stringa di formato,  perché un conteggio esatto della posizione desiderata può essere scomodo. La stringa di formato, dopo l'inserimento, può essere spostata nella posizione esatta.
  • Il dialogo "Inserisci valore di processo" offre alcune possibilità di impostazione. È importante che il tipo dati "Typ" scelto nel dialogo sia adatto al tipo dati del valore di processo da rappresentare (variabile WinCC). Solo durante la runtime viene rappresentato un valore numerico corretto.

Una descrizione dettagliata su questo argomento si trova nel WinCC Information System sotto:

  • "Lavorare con WinCC > Struttura di un sistema di segnalazione> Progettazione del sistema di segnalazione > Lavorare con segnalazioni singole > Così si definiscono i testi di segnalazione di una segnalazione singola".
  • "Lavorare con WinCC > Struttura di un sistema di segnalazione > Progettazione del sistema di segnalazione > Lavorare con segnalazioni singole > Così si inseriscono valori di processo nei blocchi di testo utente".
  • Nell’articolo con ID 25158897 si trova una descrizione dettagliata della struttura dell’istruzione di formato.

La figura seguente mostra le necessarie istruzioni di formato per visualizzare p. es. nel Blocco di testo utente_2, oltre al testo di segnalazione "Alarm High", anche il valore di processo, il valore limite e l'unità di misura.

( 20 KB )
Figura 07

La figura seguente mostra la visualizzazione della segnalazione durante la runtime.

( 11 KB )
Figura 08 

3

Creazione di una segnalazione con funzioni dell'opzione WinCC "Open Development Kit" (ODK)
L'opzione WinCC "Open Development Kit" offre la possibilità di creare segnalazioni, dove il testo di segnalazione viene composto solo durante la runtime. Questo consente la visualizzazione nel testo di segnalazione dei contenuti delle variabili di WinCC. Nell’articolo con ID 218555 e nell’articolo con ID 24325381 si trovano esempi.

Nell’articolo con ID 9652128 si trovano le possibilità di contatto attuali per lo "Open Development Kit".

 Articolo con ID:20545848   Data:2007-05-08 
Questo articoloè stato utilenon è stato utile                                 
mySupport
My Documentation Manager 
Newsletter 
CAx-Download-Manager 
Support Request
Vai all'articolo
Stampa
Creazione PDF 
Invia l'articolo
QuickLinks
Strumento di compatibilità 
Argomenti
Aiuto
Aiuto on-line
Guided Tour